ABC

ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI

PROGETTO A B C ai??i?? Progetto Amministratore Benessere di ComunitAi?? parte ufficialmente e si presenta sabato 11 ottobre presso il Parco giochi Tortella in via Volturno, dopo alcuni incontri che gli operatori del Progetto hanno avuto con famiglie e singoli della zona interessata.
Some of the things you can do with lucidpress include create stunning documents in less time than essays online at https://order-essay-online.net ever before.
Parteciperanno allai??i??incontro il Vicesindaco Simone Caltagirone, il Consigliere Comunale Tatiana Bonetti e lai??i??Assistente Sociale Michela Ciurletti.
Di seguito il comunicato stampa redatto per diffondere il Progetto :

Ogni giorno tutti noi viviamo un senso di disagio derivante dal lungo periodo di crisi e dalla perdita dei valori della protezione comunitaria. E’ possibile pensare ad un’inversione di tendenza? L’Amministrazione di Sona ci crede e a tal proposito ha attivato un progetto per interrogarsi sulle cause di questo processo e per trovare le migliori condizioni di uscita.
“Siamo dentro un lungo periodo di crisi – afferma il Sindaco Gianluigi Mazzi – di cui non si vede la fine. Stare fermi A? l’azione sbagliata, e diverse devono essere le risposte da mettere in atto e l’Amministrazione comunale deve essere capofila di queste risposte. Da questa crisi si esce solo cooperando tutti. Non ci si puA? salvare da soli ma insieme. Abbiamo costituito la Banca del Tempo come risposta di cooperazione gratuita, e a questo affiancheremo un altro progetto che abbiamo identificato con ABC: Amministratore di Benessere in ComunitAi??. Si tratta di una figura capace di ricreare il tessuto di relazione che sembra dissolto, quel tessuto indispensabile per ricominciare a ricreare un futuro”.
Il nome Amministratore di Benessere del ComunitAi?? A? mutuato da quello piA? conosciuto di amministratore di condominio: mentre il secondo gestisce contratti, logistica, immobili il primo si occupa prevalentemente del benessere, delle relazioni, del tessuto e della coesione sociale, della gestione dei conflitti.
Lo strumento ABC che si intende realizzare in questa progettualitAi?? A? complementare ed anzi necessario per un miglior funzionamento della Banca del Tempo stessa.
Entrambi concorrono in modi diversi al raggiungimento della finalitAi?? e obiettivi sopra descritti: la Banca del Tempo creando lai??i??opportunitAi?? perchAi?? liberamente il cittadino possa scambiare parte del proprio tempo/competenza, lai??i??altro, l’ABC, creando le condizioni perchA? la Banca del Tempo possa essere sempre piA? partecipata ma anche entrando nelle case e tessendo relazioni per creare un clima di fiducia e riservatezza necessari allo sviluppo della responsabilitAi?? sociale.
“L’ABC favorirAi?? un senso di appartenenza al proprio condominio/quartiere – afferma il Vice Sindaco e assessore al Sociale Simone Caltagirone – e favorirAi?? il coinvolgimento di tutti e non solamente ai???dei solitiai???.
Possiamo considerare lai??i??organizzazione di comunitAi?? non quindi come la semplice soluzione di un problema, ma come un modello organizzativo che mira a creare competenze e a sviluppare nei membri della comunitAi?? abilitAi?? nel processo stesso di organizzazione. Le persone coinvolte acquisiscono delle abilitAi?? collettive e sviluppano la capacita di fare affidamento su se stessi, riducendo la dipendenza della comunitAi?? dallai??i?? esterno e dai servizi gestiti dai professionistiai??? .
La finalitAi?? generale del progetto A? quella di attivare processi di ai???community careai??? che aumentino benessere e coesione sociale.

Comments are closed.

Un nuovo futuro perSona

Ci accomuna un bisogno: quello di creare un nuovo modo di appartenere alla comunità.
Una strada concreta fatta di conoscenza, esperienza e analisi, elementi necessari allo sviluppo di nuove proposte solide e realizzabili.

Ci accomuna un forte senso di appartenenza a questa comunità che ci ha sempre visto coinvolti in prima persona in attività di interesse sociale e politico.
Attività che ci hanno preparato e motivato nel voler tradurre in realtà amministrativa un progetto libero dalle tattiche e dalle strategia di partito.

Ci accomuna l’esperienza e la competenza nei diversi settori stimolo per una nuova amministrazione basata su una programmazione attenta dei bisogni quotidiani ed essenziali dei cittadini; sull’ottimizzazione e la valorizzazione delle risorse e sull’identificazione di un programma di sviluppo del territorio.

Ci accomuna la voglia di fare, di provare a creare un futuro che è nostro e dei nostri figli, senza interessi, ma con lo spirito di servizio tipico del volontariato.

Ci muove la speranza di coinvolgere chi, come noi, ha voglia di rompere gli schemi della vecchia guardia politica e vuole rinnovare Sona e e sue frazioni per davvero.